"Un foglio bianco, una matita ed un processo creativo!
Questa la genesi di una filosofia che mai paga di sè ci ha spinti verso mete sconosciute lontane dal nostro presente ma assai pregnanti del nostro domani.
Visionari prima...veggenti dopo. Viaggiatori del tempo."
Non me ne abbiano i detentori dei saperi statistici, ai quali va tutto il mio rispetto, ma in questa prima decade della nuova centuria, molte delle previsioni riguardo gli andamenti del mercato del lavoro sembrano davvero essere andate in gendarmeria. La conseguente ed ovvia difficoltà, da parte degli operatori della formazione, di orientarsi correttamente nella formulazione delle loro proposte progettuali rappresenta "il rischio" di depauperare risorse finanziarie prima, nicchie di eccellenza dopo. Dunque è diventato quanto mai indispensabile potenziare la propria rete di relazioni territoriale, essere presenti nelle aziende che "fanno" ed iniziarle a trattarle come "Cliente" per le risorse umane piuttosto che da "Fornitore" di stage.
La pregevole funzione di "ammortizzatore sociale" non può e non deve essere un limite nè tanto meno un alibi alla crescita della formazione di qualità. Essa rappresenta l'unica vera strada per rafforzare il tessuto strategico di piccole e medie imprese che maggiormente soffrono della difficoltà di reperimento di risorse umane qualificate. Così i numeri della formazione diventano più piccoli ed i progetti taylore made, come abiti sartoriali di fine qualità che richiedono più specializzazione e meno generalismo. Il pret-a-portè va dunque in soffitta. Ma il continuo mutamento degli scenari economico-finanziari che costringe gli stati sovrani ad impopolari manovre ed improbabili alleanze, conduce ad un'altra riflessione: "In una sfida tra continenti possiamo ancora continuare a guardare con soddisfazione al nostro orto sotto casa?" Le potenzialità di crescita di aree a noi lontane ci chiedono di guardare loro con la giustà obiettività e con la barra sempre diritta guidare le imprese verso solidi processi di internazionalizzazione. Perchè casa sia il posto dove ci piace tornare. Ed è in questa visione all inclusive che si articola il nostro impegno nei settori della Ricerca Sociale e Socio-Sanitaria, dell'Ambiente e della Innovazione Tecnologica. I nostri partner sono quasi sempre quelli che "ne sanno di più" ed a noi non resta che scoprire ed imparare con voi. Questa è la nostra filosofia.

Angelo Sebastio

Direttore Generale & Socio Fondatore


La nostra attività

L'impegno profuso nella realizzazione di progetti cofinanziati FSE ha consentito di acquisire un qualificato know-how in diversi settori:

  • AMBIENTE - con percorsi altamenti specializzati, realizzati in sinergia partenariale stabile con l'Università, l'IRSA-CNR ed i Distretti produttivi sull'Ambiente e il Riutilizzo, finalizzati a formare professionisti ed operatori in grado di gestire autonomamente le problematiche ambientali, pubbliche ed aziendali, offrendo soluzioni tecniche innovative e adeguate.
  • LOGISTICA - con percorsi finalizzati a qualificare e specializzare le risorse umane impiegate nel comparto della logistica e dei trasporti, favorendo il collegamento tra la domanda e l'offerta di competenze, specie attraverso la rete di partenariato attiva, con soggetti pubblici e privati leader nella piattaforma logistica.
  • INNOVAZIONE TECNOLOGICA - con percorsi altamente specializzati e realizzati con le competenze derivanti dall'accreditamento Microsoft IT Academy.
  • SOCIALE - con percorsi finalizzati a formare le nuove professioni sociali, in ossequio alla normativa di riferimento, nonchè a rilanciare e potenziare i ruoli manageriali ed operativi del c.d. terzo settore, con il coinvolgimento di Banca Etica, Legacoop, Compagnia delle Opere e di Associazioni di Categoria.